Advertisements

ARISA: Lo sfogo su Facebook, di complotti e paturnie

Annunci
Annunci

In questi giorni è in corso il nuovo Festivalbar targato rai, i Wind Music awards o festival delle canzoni che c’hanno ammorbato durante l’anno, che hanno comportato la crisi isterica di Arisa e relativo sfogo su facebook.

Un po’ come succedeva per il suo avo -il defunto e poi resuscitato Festivalbar – o  per il concerto del primo maggio, viene invitato chiunque abbia almeno una canzone di merda compresa nella programmazione delle emittenti radiofoniche.

Ed in effetti vi sono proprio tutti: gli amici di Maria, quelli di Morgan e la Ventura e quelli di Youtube . C’è davvero chiunque… Tranne Arisa.

E la sua assenza sarebbe passata inosservata dai più, non fosse stato per le manie complottare espresse ad alta voce sulla sua pagina  Facebook.

Arisa e i Social Network: Lo sfogo contro i WMA

Sono in corso i Wind Music Awards, in anno 2016, del mese di giugno , in giorno  7,  precisamente martedì. Arisa scrive su facebook:

Mi sarebbe piaciuto essere ai Wind music awards ma non sono platino.. Poi sicuramente ci sarà anche qualcun altro non platino per cui si sarà fatta un’eccezione.. Menzioni speciali e targhe ad onorem, ma non per me..
C’è chi bissa addirittura.
Anche al concertone di radio Italia mi sarebbe piaciuto esserci, ma..
Rosalba Pippa, nata a Genova (Italia), il 20/08/1982 , da genitori italiani, due Sanremo vinti, qualche disco di platino in passato, qualche oro in corso IN ITALIANO, non è stata mai invitata.
Per non parlare dell’euro vision.. Ripeto: 2 Sanremo vinti, è un pezzo famoso in America, cantato da altri
Poi un giorno mi spiegherete perché.
Perchè.. Come a scuola, ci sono quelli fighi e quelli no.
E perchè le regole cambiano sempre al momento sbagliato, solo per alcuni.
Forse il destino è che io debba farcela da sola, ancora, o che debba smettere per sempre ed andare ad aiutarli davvero i bambini di Haiti, con la zappa in mano.
Certo è che come Mimì non mi ci fanno finire.

Vediamo dove mi porta il cammino.
Povera Patria, povera Haiti.
Nessuno se ne cura.
Nessuno si cura più di niente.
Vorrei vedere se l’avesse fatto qualche biondina vestita in pelle umana.
Santa Subito.
Voce, cadrà nel dimenticatoio, Guardando il cielo pure. Ma non per tutti.
Qualcuno si sveglierà e spegnerà la tele, ingiusta e io pure. A sto giro non vi guardo.

Sono molto orgogliosa di quello che faccio, i miei dischi mi piacciono, e se avessi grandi possibilità farei grandi cose. Per ora combatto e sto al passo.
Andrà sempre meglio.
Ci credo.

Grazie anche a Voi Raga.
XXX

Il discorso è molto chiaro: da piccola Arisa era la sfigata della classe e questo, ancora oggi, non le va giù. Essere emarginati è sempre brutto, e difficile da superare, anche dopo vent’anni.

Siccome non è andata mai in terapia per superare questo fatto di non essere invitata alle feste dei propri compagni di classe, ecco ch’ora espande il suo malessere anche al resto del mondo, compresa Haiti.
Si sa, è così, Arisa è sempre in prima linea, La zappa… il tridente, il rastrello, la forca , l’aratro, il falcetto, il crivello, la vanga e la terra che spesso t’infanga, a combattere le sue battaglie e quelle della società come è possibile che non venga invitata ad un evento di cotanta importanza?

Ad essere incompresibile, e zeppo di misteri, è tutto il resto.

Perché proprio quando lei ha vinto il festival le regole son cambiate, e il vincitore di Sanremo non era più il prescelto per l’Eurovision?

Le regole non sono cambiate solo per te, suvvia, hai avuto sfiga, lo ammetto. Ma cosa dovrebbe dire allora il Maffoni di Orzinuovi?

E il mio compagno di classe Teodoro che non veniva invitato proprio mai-mai-mai ancora meno di me, e che però era antipatico pure a me quindi non potevamo nemmeno fare gli emarginati insieme?

E quale sarebbe la canzone famosa in America cantata da altri, altri chi? Le persone? No perché Arisa, io canto sempre meraviglioso amore mio sotto la doccia, ma non so se puoi farla passare come un: “cantata da altri”.
E cosa significherebbe:

“Voce, cadrà nel dimenticatoio, Guardando il cielo pure. Ma non per tutti”?

Sarebbe un nuovo verso della prossima canzone? E quale sarà il titolo: Haiti e cuore? La solitudine dei numeri d’Arisa? L’inconcepibile leggerezza degli eventi televisivi?

E perché va tanto di moda tirar fuori Mimì a caso? Lasciate i paragoni al povero Marco Masini… Ma sei stata non- invitata ad un evento, non ti hanno etichettata come porta sfiga, non è la stessa cosa.

Guarda davvero Arisa, io posso anche provare a capirti, anche io durante il ciclo c’ho le paturnie che non puoi immaginare, odio tutti, mi sembra d’essere trattata ingiustamente dal mondo, piango guardando SOS TATA ed anche le pubblicità progresso…ma non lo scrivo su facebook.

La prossima volta, dammi retta, scrivi solo quella cosa del: “Vestita in pelle umana” che è brillante , fa parecchio ridere ed io non vedo l’ora di riutilizzare in qualsiasi contesto.

Ma poi ti riferivi ad Emma per caso? Per fortuna le fans non l’han capito se no ti scuoiavano!
Va beh, la storia era tutta qui.

Attendendo nuovi scleri, magari dalle fans della Marrone, io saluto tutti.
Ciao Raga, ciao Arisa, ciao Haiti, ciao cuore.
Comunque si scrive Honorem, con l’acca.

Annunci
Advertisements


Categories: Arisa, Canzoni, Gossip, Trash, X Factor

Tags: ,

1 reply

Trackbacks

  1. X FACTOR 10: Il 6 Live Show, Manuel Agnelli contro Arisa | Trash Sorrisi e Cafoni

Cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!